L’ultima rata di Balotelli per portare Tevez a Milano

Posted 17/01/2012 17:29 by with 642 comments

Il Manchester City bluffa o fa sul serio?

Come un consumato giocatore di poker che si fa forte delle carte che ha in mano (l’offerta di 35 milioni di euro circa del Paris Saint Germain) non intende più concedere il prestito gratuito con obbligo di riscatto per Carlos Tevez.

E’ questa l’ultima indiscrezione proveniente dall’Inghilterra nelle ultime 24 ore, nonostante sia sceso un silenzio tombale sulla vicenda sia da parte rossonera sia da parte di Kia Joorabchain, l’agente persiano dell’argentino.

Ed erano proprio questi i termini, svelati nei giorni scorsi in esclusiva da FabbricaInter, con cui Galliani stava trattando il suo acquisto prima che Berlusconi e Pato stoppassero la trattativa, con relativa figuraccia dell’amministratore delegato di fronte ai dirigenti dei Citizens, già scottati una volta (ricordate Kakà?) dalle sceneggiate alla Mario Merola dei nostri parenti serpenti.

La situazione non è cambiata e anzi di queste condizioni sono stati informati sia Marco Branca che Massimo Moratti, i quali hanno naturalmente chiesto alcuni giorni per studiare una controproposta. Il compromesso su cui si sta ragionando è il seguente: i capoclassifica della Premier League (fuori dalla Champions League, dalla FA Cup e quasi anche dalla coppa di Lega…) sono ancora debitori di circa 6-7 milioni di euro nei confronti della società nerazzurra per la cessione dell’estate del 2010 di Mario Balotelli.

Hanno già versato due rate di circa 11 milioni ciascuna, manca il famoso bonus legato a presenze, gol e qualificazione nella massima rassegna continentale che secondo gli accordi dovrebbe essere saldato nel giugno 2012 per portare il totale a 28 milioni di euro.

Se l’Inter cancellasse quel credito e di fatto iniziasse fin da ora a pagare Tevez, l’impasse potrebbe sbloccarsi a sorpresa a nostro favore. A sorpresa perchè il City spinge naturalmente a favore dell’opzione parigina, mentre lo staff del calciatore non ha ancora reciso il cordone economico ombelicale con Adriano Galliani.

A fare il tifo per noi Roberto Mancini, desideroso di mandare un ultimo siluro a Zio Fester,vecchio nemico di tante battaglie da calciatore e tecnico in Italia.

Ci sono da vincere le resistenze e i dubbi di Moratti e Ranieri che non vorrebbero toccare gli equilibri nel reparto avanzato e nel gruppo, chissà che non sia questo contropiede di mercato a sorprendere tutti.

 

SIMONE NICOLETTI

Simone Nicoletti
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
Interista dalla nascita per destino e discendenza. Giornalista nell'anima, fondatore di Iostoconmancini e di FabbricaInter.
Simone Nicoletti
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
Simone Nicoletti
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
Simone Nicoletti
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Gmail
Share This