Ag. Motta: “Quella di stasera potrebbe essere l’ultima di Thiago all’Inter”

Posted 25/01/2012 14:02 by with 565 comments

“Quella di stasera potrebbe essere l’ultima partita di Thiago Motta con l’Inter. Il Psg ha chiesto la disponibilità che il ragazzo ha dato. Non si è mai parlato di aspetti economici con il Psg anche perché non c’è nessun accordo tra le due società, né tra il calciatore e il club parigino. Il gradimento per il Psg lo ha confermato anche il calciatore per cui non sto dicendo nulla di nuovo. Inoltre, Ancelotti ha sempre parlato in termini entusiastici di Thiago Motta. Parigi è una delle città più belle del mondo, il Psg è un club che sta cercando di rafforzarsi costruendo una equipe tra le più forti del mondo per cui non vedo perché Thiago Motta dovrebbe essere contrario ad un possibile trasferimento. Ci fosse stato il rinnovo, non ci troveremmo in questa situazione”. DARIO CANOVI

 

5 CONSIDERAZIONI SULLE PAROLE DELL’AGENTE DI MOTTA

1- In questa vicenda sia Inter che Motta mentono. Secondo il club nerazzurro non ci sarebbe alcuna offerta dei francesi, mentre Canovi ha comunicato che è stata la società ad informarli di una vantaggiosa proposta del Psg. Canovi che parimenti sostiene di non aver mai parlato di soldi con i francesi, mentre l’Inter fa trapelare che è stato Leonardo a proporre un contratto importante all’italo brasiliano. Normali schermaglie di mercato.

2- Finchè Motta è nell’Inter, Ranieri deve prenderlo in considerazione, a meno che sia lo stesso club a chiedergli di non impiegarlo. E fino a stamattina nessuno ha comunicato nulla al mister

3- Se Motta si infortunasse, evento non del tutto imprevedibile visti i precedenti, il leale Leonardo si ritirerebbe?

4- Indipendentemente da ogni considerazione relativa al bilancio, a Moratti piacerà leggere ovunque che il progetto di un club di seconda fascia come il Psg possa essere più ambizioso di una squadra che a dicembre 2010 festeggiava il Mondiale per Club?

5- Se accontenti chiunque in presenza di una offerta congrua, anche a livello di ingaggio come successo in estate con Eto’o, non puoi impedire a Motta il trasferimento. E se lo fai, devi affrontare la questione rinnovo avendo come termine di riferimento quelle cifre che non sono compatibili con una gestione efficiente delle risorse. Si muova Branca a trovare un sostituto di valore che possa andar bene a Ranieri ed essere se possibile una pedina importante dell’Inter del futuro. Tanto quanto è stato Motta.

SIMONE NICOLETTI

Simone Nicoletti
Interista dalla nascita per destino e discendenza. Giornalista nell'anima, fondatore di Iostoconmancini e di FabbricaInter.
Simone Nicoletti
Share This